• Tatiana

Perchè gli Alberi e perché le Donne?


Perché gli Alberi e perché le Donne?

"Sogno un mondo in cui la natura è considerata sacra". Treesisters

Negli ultimi secoli, in cui la visione maschilista è stata al potere, le donne e gli alberi, come guardiani della natura, hanno avuto entrambi un destino comune; e cioè quello di essere stati usurpati, sfiniti, dati per scontati e tenuti in bassa considerazione. Siamo diventati capaci di tagliare, estirpare, disboscare ad una percentuale troppo maggiore rispetto alla nostra capacità di coltivare e accudire, cosi come le donne sono state tenute in una gabbia di possibilità, silenziate e represse e non hanno ricevuto abbastanza come individui. Questo in generale perchè in questo ciclone ci sono stati i singoli pionieri che hanno tracciato le basi per un movimento di equilibrio tra una visione maschile della vita che ci invita al fare, fare continuamente, a espirare, a produrre, a utilizzare, e quella femminile che ci invita a riflettere, ascoltare, fluire, accettare, ricevere, inspirare.

Treesisters e la sua fondatrice Clare Dubois sono certamente tra questi pionieri che con forza e coesione stanno dando vita ad un movimento che vede le donne unite, non più in competizione, ma cooperanti per progetti comuni, in primis quello di dare voce alla Natura che una voce non ce l’ha. Per questo abbiamo bisogno di prendere coraggio e di alzare la nostra, non per incutere timore, (manifesto di un'era maschilista inconsapevole), ma per ricevere rispetto e promuovere una cultura della riverenza di ciò che è sacro.Le donne devono trovare quello che le unisce e proteggere e promuovere le forze della natura che coabitano nella terra e dentro di noi.

Riusciamo a percepire, sentire l’impatto che anni di polarità produttiva, consumista, distruttiva e dilaniante hanno causato sulla natura?

La donna è custode della natura perché nel suo grembo vi è un universo creatore; è co-creatrice delle forze della natura perché il potere del femminile è quello di connettersi, collegarsi, alla terra, al corpo e di attingere da questa energia terrena la saggezza e la vocazione per costruire nel mondo in armonia con ogni essere vivente.

Dovremmo fermare questo modo inconsapevole, distruttore e consumatore di relazionarci con la vita e scegliere di essere dalla parte della natura che ha bisogno che gli esseri umani si accorgano del loro prezioso ruolo di co-costruttori di un’oasi di armonia, interconnessione e riverenza per tutto ciò che è creato ed è in attesa di nascere, per ciò che naturalmente muore e per ciò che vigorosamente si espande.

Quella di Treesisters è una chiamata per le donne in tutto il mondo per ri-svegliarsi insieme, riaccendere l’amore per il mondo naturale, la capacità che abbiamo di connetterci attraverso i nostri corpi, di sentire cosa vuole nascere attraverso di noi, quale progettualità ci vuole co-creatrici nella vita, cosa ci è richiesto per tornare ad avere una relazione con la natura, per trovare ognuna di noi la via attraverso la quale possiamo rispettare e co-creare con la natura, in modo che tutta la vita sia rispettata e riverita.

"Insegnami come vivere la mia vita, come una preghiera." Treesisters

Bisogna allenare i muscoli per esprimere il proprio fuoco creativo interiore senza il dolore di tutto ciò che è stato represso in noi, e che può emergere tutt’ad un tratto e farci tremare. Perciò abbiamo bisogno di farlo insieme. E ciò che facciamo per noi stesse risuona in tutte noi, nelle donne della nostra famiglia, nel femminile collettivo, nella comunità, e nella rete globale, nel femminino che giace nel cuore della vita. E anche nell' aspetto maschile di noi stesse che risuona nella polarità maschile della terra.

Ma in questo primo spazio di creazione abbiamo bisogno di ritornare a noi stesse come donne, per poi ritornare all’altro nella relazione che insieme ci vede co-creatori del mondo che sogniamo.

Connetterti con chi sei veramente è un dono per te stessa e per il mondo.

E' dare voce alla parte mancante, alla forza del femminile che a lungo è stata troppo silenziosa e silenziata.

Abbiamo bisogno di ritrovare le forze del femminile per riunirle a quelle del maschile in una danza di armonia e co-creazione. Questo ci insegnano gli alberi.

Ad essere ponte per la bellezza e la vita sul Pianeta.

Treesisters ha piantato già più di 10 milioni di alberi all'anno e stiamo coltivando la buona abitudine di piantarne One Billion, un miliardo all’anno.

Vuoi essere dei nostri, fare la tua parte per la Natura, per te stessa?

Insieme ad Eleonora Bizzini di Sophia,Donne che ispirano, abbiamo creato un evento dedicato alle donne e a Treesisters che ci permettere di ritrovarci per celebrare la madre Terra e conoscere noi stesse, come donne e cocreatrici della vita.

Il progetto Donne e Natura prevede un ciclo di incontri stagionali in aree naturalistiche in Veneto di cui parte del ricavato sarà devoluto a Treesisters.

Per conoscere le date dei prossimi incontri, clicca qui. Ti aspettiamo nel cerchio. :-)

Domenica 30 Settembre, Oasi Fontane Bianche, TV.

Donne e Natura: L'arte di lasciare andare.

Se vuoi partecipare alla giornata dedicata a Treesisters,

Domenica 30 Settembre visita la pagina dedicata all'evento dove troverai tutte le info oppure segui l'Evento su Facebook.

www.treesisters.org

www.billiontrees.me

Treesisters Grove, a cura di Tatiana Vecchiato, www.artienatura.net

Se vuoi ricevere news su Treesisters, partecipare agli eventi e ai momenti di condivisione e sensibilizzazione in Italia, puoi inviare una mail ad artienatura@gmail.com

#Treesisters #alberi #donne #natura #foreste #corpo #anima #sogno

139 visualizzazioni

blog, articoli e risorse

meditare con la natura...immagini & parole

seguimi
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale

Tel +393402291896

Partita Iva: 04608220267

audio, letture & meditazioni

Ascoltare la musica